fbpx
Comunicati Stampa

Un toscano al 6Nazioni U20

Arezzo – 19/01/2017

I tecnici della Nazionale Italiana Under20, Carlo Orlandi e Alessandro Troncon, hanno ufficializzato la lista dei 26 atleti che prenderanno parte al raduno di Parma in programma da Domenica 22 a Mercoledì 25 Gennaio. Tra questi, è presente un rugbysta toscano, Iacopo Biachi (nella foto), che da quest’anno gioca con l’Accademia di Parma, nel Campionato Nazionale di Serie A.

Ciao Iacopo, innanzitutto un grande in bocca al lupo per questa avventura. Quando hai ricevuto la convocazione, quale è stata la tua prima reazione e quale il tuo primo pensiero?
Ciao! Crepi e grazie mille! Sicuramente è stata quella di continuare a lavorare per preparare al meglio ciò che verrà, ma anche un po di soddisfazione, perché non sono esperienze che capitano spesso!

Come hai iniziato a giocare? e quale è stato il tuo percorso fin qui?
La prima volta che ho toccato un pallone da rugby è stato in un parco dietro casa con un amico, che tutt’ora gioca nella società dove sono cresciuto, ad Arezzo; tanto per cambiare, provai ad andare al campo da rugby dove ho trascorso una bellissima giornata e dal quel giorno iniziai a giocare. I primi impegni ufficiali sono stati con la Rappresentativa Under14 del CR Toscano fino a 16 anni, dopo ho iniziato il percorso con l’Accademia Zonale di Prato, continuando a giocare al Vasari Rugby Arezzo, club con il quale ho disputato il Campionato Elitè Under16, vincendo il Trofeo degli Appennini. Il primo anno di Under18 sono passato al Firenze Rugby 1931, insieme ad altri compagni di Arezzo, dove sono rimasto due anni; il secondo anno siamo riusciti a vincere il campionato e ad arrivare a un passo dalla finale per lo scudetto, sempre frequentando l’Accademia di Prato (ora Cdf Permanente ndr.). Quest’anno invece gioco per l’Accademia di Parma, che è inserita nel girone 1 del campionato di serie A.

Quali obiettivi hai per il futuro?
L’unica cosa a cui penso è finire gli studi quest’anno, al resto non penso troppo, sono molto concentrato sul presente e su quello che sta per venire. A ciò che accadrà in futuro ci penserò quando sarà il momento!

Cosa ti piace fare quando non giochi a rugby?
Stare con gli amici,ascoltare la musica.