Nazionali toscani

Nome, CognomeFotoAnno di NascitaLuogo di NascitaCaps (a marzo 2024)Club di origine
Filippo Alongi2000Pietrasanta (LU) 13I Titani
Selezionato per la Accademia Nazionale, è stato Permit Player per le Zebre nella stagione 2018-19 del Pro14.
Sotto contratto con Mogliano in Top10 dal 2019 al 2022 è stato nominato anche Permit Player per il Benetton. Nel 2019 e nel 2020 Alongi ha fatto parte della rosa dell'Italia Under 20. Il 14 ottobre 2021 è stato selezionato da Alessandro Troncon per far parte della rosa dell'Italia A e l'8 dicembre è stato nominato nella rosa dell'Italia Emergenti.
Il 14 marzo 2022 è stato selezionato da Kieran Crowley per far parte della rosa dell'Italia per il Sei Nazioni 2022. Ha esordito contro il Galles nella vittoria a Cardiff di quella stagione.
Paolo Buonfiglio 1995 Prato 1 Sesto Rugby
Ha fatto parte dell'Accademia Nazionale "I. Francescato" ed è successivamente approdato a Mogliano, nel massimo campionato italiano. Nella stagione 2015-16 del Pro12 è stato nominato Permit Player per il Benetton Rugby.
Nel 2014 e 2015 è stato nominato nella rosa dell'Italia Under 20 e nel 2016 e 2017 nella rosa dell'Italia Emergenti.
Il 5 luglio 2023 è stato selezionato da Kieran Crowley per far parte della rosa dell'Italia per le partite di preparazione alla Coppa del Mondo di rugby 2023. Ha esordito contro l'Irlanda il 5 agosto 2023. Il 2 ottobre 2023 è stato nominato tra i convocati dell'Italia per la Coppa del Mondo di rugby 2023.
Lorenzo Cannone2001Firenze17Bombo Rugby
Florentia Rugby
Cresciuto nel Bombo e Florentia Rugby di Firenze, ha vestito le maglie delle nazionali U17, U18 e U20. Dive nuto professionista nel 2020 a Padova con il Petrarca, è passato poi al Benetton Rugby. L'esordio in nazionale maggiore è avvenuto il 5 novembre 2022 a Padova nei consueti test match internazionali di fine anno di fronte a Samoa, contro la quale Cannone ha marcato una meta alla prima apparizione.
Niccolò Cannone1998Firenze39Bombo Rugby
Florentia Rugby
Dopo aver giocato a calcio fino a 14 anni, inizia con il Bombo Rugby il suo percorso con la palla ovale. Dopo un passaggio al Florentia Rugby e all'Accademia Nazionale approda nel 2017 al Petrarca, laureandosi campione italiano al primo anno nel massimo campionato. A livello internazionale giovanile ha rappresentato l'Italia U20 in due mondiali di categoria nel 2017 e 2018. Dal 2021 è a disposizione della franchigia del Benetton Rugby. Ha esordito in nazionale sotto la guida di Franco Smith nel corso del Sei Nazioni 2020, ha realizzato la sua prima meta il 1º luglio 2022 a Bucarest contro la Romania nel tour di metà anno della squadra. Nel 2023 è stato incluso dal nuovo CT Crowley nella rosa che ha preso parte alla Coppa del Mondo in Francia.
Andrea De Rossi1972Genova 34Livorno 1931
Nato e cresciuto rugbisticamente nel Livorno 1931, si mette in luce in maglia biancoverde e con i colori del club si merita la convocazione in Azzurro. Ottiene l'esordio direttamente nel corso della Coppa del Mondo di rugby 1999 contro l'Inghilterra. Ha poi preso parte al Sei Nazioni 2000, 2002, 2003 e 2004, nonché alla Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia, nella quale fu il capitano. A livello di club ha rappresentato, oltre al Livorno, il Calvisano, il GRAN Parma e I Cavalieri Prato. Dopo la carriera da giocatore ha intrapreso fino al 2014 quella di allenatore, entrando nello staff de I Cavalieri e Rovigo
Paul Derbyshire1986Cecina24Etruria Piombino
I Cavalieri Prato
Terza linea dalle spiccate abilità tecniche, Paul Derbyshire ha vestito la maglia della nazionale italiana per 24 volte tra il 2009 e il 2014, partecipando ad alcune memorabili vittorie azzurre come quelle di Roma sulla Francia e sull'Irlanda nel Sei Nazioni 2013. Cresciuto nel Piombino e nelle giovanili de I Cavalieri, chiusa la formazione a Parigi con lo Stade Français, in carriera ha vestito le maglie di GRAN Parma, Petrarca, Benetton, Zebre, San Donà e Mogliano. Con la maglia di quest'ultima squadra si è ritirato nel 2023
Fabio Gaetaniello1958Livorno 30CUS Pisa
Livorno 1931
Cresciuto nel CUS Pisa, ha esordito in campionato con il Livorno nel 1978. Nel 1980 ha ottenuto l'esordio in Nazionale maggiore, contro la Spagna. È stato tra coloro che scesero in campo nella prima partita in assoluto della Coppa del Mondo di rugby nel 1987 contro la Nuova Zelanda; ha preso anche parte, quattro anni dopo, alla Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra. Chiusa la carriera da giocatore nel 1994 a Parma, ha iniziato contestualmente quella da allenatore. Dopo aver guidato il Livorno e la Nazionale italiana a 7, nel 2006 assunse, in coppia con Andrea De Rossi, il club pratese dei I Cavalieri, condotto alla promozione nel Super 10 alla fine della stagione 2008-09.
Fabrizio Gaetaniello1953Livorno 39CUS Pisa
Undici volte capitano azzurro, il giocatore proveniente dal CUS Pisa era in campo il 6 febbraio 1983 a Rovigo, quando l’Italia colse un clamoroso pareggio, 6-6, con la Francia; si è trattato del primo risultato utile degli Azzurri contro i transalpini. Ha lasciato a soli 29 anni la carriera da giocatore per avviare quella da allenatore. Nel 1989 ha condotto il Rugby Livorno alla promozione nel massimo campionato italiano. Dall'estate successiva ha assunto ruoli dirigenziali prima per il Benetton Rugby e poi per la FIR.
Simone Gesi2001Livorno 1Livorno 1931
Simone Gesi attualmente milita nelle Zebre Parma, squadra dello United Rugby Championship. Formato nel Livorno 1931, ha rappresentato il Colorno nel massimo campionato italiano prima di passare alle Zebre. Nel 2021 ha partecipato al Sei Nazioni U20 ed è poi stato convocato nella rosa dell'Italia A e dell'Italia Emergenti per i i test di novembre. L'8 marzo 2023 è stato selezionato da Kieran Crowley per far parte della rosa dell'Italia per il Sei Nazioni 2023. Ha debuttato contro la Scozia nell'ultima partita del Torneo. A gennaio del 2024 è diventato il miglior marcatore di mete di sempre delle Zebre con 24 mete in 32 presenze
Edoardo Gori1990Borgo San Lorenzo (FI)69I Cavalieri
Cresciuto nelle giovanili de I Cavalieri, dopo essersi messo in evidenza nel Super 10 con il club pratese, nel 2010 Gori viene ingaggiato dal Benetton Rugby. Ha fatto il suo debutto in ambito internazionale con l'Italia durante i test match autunnali del 2010, giocando il 20 novembre contro l'Australia a Firenze. Ha preso parte a due Rugby World Cup, nel 2011 e nel 2015. Dal 2019 milita in Francia con il Colomiers in Pro D2.
Massimo Goti1963Livorno 1Livorno 1931
Prima linea e capitano del Livorno 1931 a cavallo tra gli Anni Ottanta e Novanta, è stato nel giro azzurro ottenendo un cap. Da allenatore guidato sia il Livorno che i Lions Amaranto
Gianluca Guidi1968Livorno 20Livorno 1931
L'intera carriera da giocatore di Gianluca Guidi si è svolta nel Livorno 1931, salvo una breve parentesi di una stagione a L'Aquila nel 1997-98. Nelle sue due ultime stagioni al Livorno da giocatore, dal 1999 al 2001, si dedicò anche alla conduzione tecnica della squadra come giocatore-allenatore, iniziando la carriera che lo ha poi contraddistinto. In Nazionale, Guidi ha esordito nel 1996 ed è fra gli Azzurri che a Grenoble ottennero la prima vittoria di sempre dell'Italia sulla Francia. La lunga carriera da allenatore lo ha visto seguire selezioni nazionali giovanili (U18, U20 e U21), l'Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, l'Italia A, il Calvisano, le Zebre, le Fiamme Oro.
Marzio Innocenti1958Livorno 42Livorno 1931
Marzio Innocenti nasce a Livorno il 4 settembre 1958. Medico specialista in otorinolaringoiatra, dal 2013 al 2021 ha rivestito il ruolo di Presidente del Comitato Regionale Veneto della FIR.

Terza linea, fa il suo esordio a 17 anni con la prima squadra del Livorno nel 1975, passando poi nelle fila del Petrarca Padova nel 1982. Con le maglie nere vince quattro titoli di Campione d’Italia, l’ultimo nel 1987, ritirandosi nel 1990.

Selezionato con la maglia azzurra per la prima volta nel 1981, arriverà a collezionare fino al 1988 42 caps, capitanando la alla prima edizione della Coppa del Mondo svoltasi nel 1987 in Nuova Zelanda.

Tra il 1991 ed il 2011 sviluppa un’intensa attività di allenatore tra club e selezioni azzurre, rivestendo tra l’altro assistant di Georges Coste.

In parallelo si cimenta in un percorso dirigenziale, che nel 2000 lo porta ad essere eletto in Consiglio Federale per due mandati consecutivi, candidandosi nel 2004 alla Presidenza in opposizione a Giancarlo Dondi, esperienza ripetuta nel 2016.

Viene eletto Presidente della FIR il 13 marzo 2021 con il 56% dei voti.
Gianmarco Lucchesi2000Pisa 20Lions Amaranto
FTGI Granducato

Formato dai Lions Amaranto e giocatore a livello giovanile del Granducato, sinergia delle realtà livornesi Etruschi e Lions Amaranto, ha fatto parte dell'Accademia FIR “Ivan Francescato”. Nel 2020 ha partecipato al Sei Nazioni U20, passando nello stesso anno al Benetton Rugby.A ottobre 2020 viene convocato in nazionale maggiore dal commissario tecnico Franco Smith per prendere parte ai match di recupero del Sei Nazioni 2020, debuttando il 24 ottobre contro l'Irlanda.
Leandro Manteri19684Livorno 1931
Ala del Benetton Rugby degli anni Novanta, il livornese Manteri annovera 180 presenze nel club biancoverde.
Marcatore prolifico, nel 1996 venne convocato in Nazionale Maggiore ed ottenne a stretto giro di posta tutti e 4 i caps ottenuti a suo nome
Mauro Mattei1943Firenze 1CUS Firenze
Firenze Rugby 1931
Azzurro numero 222, arrivato al rugby quasi per caso, ha militato per tutta la carriera nel Firenze 1931. Trequarti ala in campo, ha ottenuto il suo cap nella trasferta a Bucarest dell'Italia per sfidare la Romania il 14 maggio del 1967
Franco Mazzantini1937Livorno 3Livorno 1931
Ex azzurro con tre presenze in nazionale tra il 1965 e 1967, è stato per 70 anni una figura istituzionale del rugby livornese rappresentando l'anima dello sport della palla ovale labronica e non solo. Ha giocato sia pilone che terza linea nel Rugby Livorno, nel Rugby Buscaglione (poi Cus Roma) e nella squadra militare dell'Esercito a Napoli. È stato allenatore di Rugby Livorno e Casale sul Sile oltre che dirigente.
Matteo Mazzantini1976Livorno9Livorno 1931
Cresciuto rugbisticamente nel Livorno, è stato giocatore di Benetton Rugby, L'Aquila, Viadana, GRAN Parma. In nazionale venne convocato al Sei Nazioni 2000, prendendo parte a Italia-Scozia prima partita e prima vittoria di sempre della nazionale nel Torneo. Ha partecipato alla Rugby World Cup 2003.
È stato allenatore e dirigente del Livorno 1931 e ha avuto incarichi tecnici federali; il più recente, conferitogli nel settembre 2022, è quello di commissario tecnico dell'Italseven, la nazionale maschile di rugby a sette.
Federico Mori2000Cecina (LI)16Livorno 1931
FTGI Granducato Rugby
Cresciuto nelle fila del Livorno 1931, ha disputato le finali giovanili dei campionati U16 e U18 con la maglia del Granducato Rugby, che riuniva le realtà ovali livornesi. Selezionato per l'Accademia Nazionale, ha disputato il Sei Nazioni U20 nel 2019 e nel 2020, il World Rugby U20 Championship nel 2019 e ha vestito la maglia del Calvisano nel massimo campionato italiano. Passato alle Zebre nel 2020, ha esordito in nazionale nello stesso anno. Dal 2021 milita in Francia, prima con la maglia di Bordeaux e adesso con quella del Bayonne
Ion Neculai2001Chisinau (Moldavia)3 Elba Rugby
Unione Rugby Prato Sesto
Cresciuto nell'Elba Rugby, suo primo club, ha poi giocato a livello juniores nei Cavalieri Union Prato Sesto. Ha partecipato al Sei Nazioni U20 nel 2020 e nel 2021 e nel luglio 2021 ha firmato per le Zebre in vista dello United Rugby Championship 2021-22. Nel 2021 ha fatto parte dell'Italia A e nel 2022 è stato selezionato per il tour estivo della Nazionale maggiore. Ha esordito contro il Portogallo a luglio del 2022.
Tino Paoletti1977Firenze 17Firenze 1931
Cresciuto nella fila del Firenze, squadra della sua città natale, iniziò la carriera vera e propria a Livorno alla fine degli anni Novanta. Poi una carriera da girovago, tra Piacenza, Parma, Roma, La Rochelle, Newcastle. In nazionale ha ottenuto 17 caps, il primo dei quali è da ricordare: Italia-Scozia, Sei Nazioni 2000
Diego Saccà1981Livorno 3Livorno 1931
Da giocatore ha rappresentato Livorno 1931, GRAN Parma, Viadana e Capitolina dopo un percorso di formazione passato principalmente da Livorno, ma anche da Treviso. Dopo la trafila delle nazionali giovanili, approda nel giro della nazionale maggiore a partire dal 2001, ma debutta soltanto due anni più tardi, giocando 3 partite nella tournée estiva in Nuova Zelanda del 2003. Dal 2009 persegue la carriera di allenatore, che lo ha portato sulla panchina del Livorno e a una lunga militanza come tecnico regionale della FIR. Dal 2019 allena la nazionale Sevens femminile e dal 2022 la nazionale U20 femminile
Lorenzo Pani2002Firenze 7Sesto Rugby
Cavalieri Union Prato Sesto
Cresciuto nelle fila del Sesto Rugby prima e nei Cavalieri Union Prato Sesto poi, ha debuttato precocemente in Serie A con la squadra in cui è cresciuto. Nel 2021 è passato al Benetton Rugby. Ha fatto parte della nazionale U20 che nel 2022 ha conquistato 3 vittorie nel Sei Nazioni di categoria e nello stesso anno ha cambiato casacca, diventando un punto fermo delle Zebre. Ha esordito in Nazionale maggiore nell'estate del 2023 contro la Scozia in una partita di preparazione alla Rugby World Cup, alla quale ha preso parte
Stefano Saviozzi1975Livorno14Livorno 1931
Pisano di nascita, esordì in campionato con il Livorno, dal quale si trasferì nel 1995 per essere ingaggiato dal Benetton Treviso, squadra con la quale si segnalò a livello internazionale vincendo quattro titoli di campione d'Italia e disputando varie stagioni di Heineken Cup; in Nazionale esordì nel 1998, e un anno dopo fece parte della selezione azzurra alla Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles. Nel biennio 2001-03 fu al Parma, periodo durante il quale disputò anche la sua ultima gara internazionale durante le qualificazioni alla Coppa del Mondo di rugby 2003 (contro la Spagna). Nell'estate 2003 passò al Leonessa di Brescia. Nel 2004 firmò per Viadana, club con cui giocò la sua ultima stagione di massima divisione. Nel 2005 fu ingaggiato dal San Marco, di Mogliano Veneto, in serie A, la seconda divisione. Dopo sei stagioni al Mogliano, nel frattempo condotto in Eccellenza, a maggio 2011 Saviozzi annunciò il suo ritiro dalle competizioni.
Romano Sciacol1936Livorno 1Livorno 1931
Bandiera del Rugby Livorno per tantissimi anni e che ha avuto il privilegio di indossare anche la maglia della Nazionale nel 1965 nella gara di Coppa Europa contro la Repubblica Ceca. È stato “azzurro n. 204”, unica presenza con la nazionale in carriera (a 30 anni) peraltro avvenuta proprio in un match di Coppa Europa giocato a Livorno, in occasione di un successo ottenuto contro la Cecoslovacchia per 11-0.